Welfare culturale

EDA è una realtà molto attiva nell’ambito del welfare culturale, con una forte relazione legata alla cooperazione in ambito sociale, essendo socia del consorzio CO&SO Firenze. Il gruppo di lavoro dell’area mediazione culturale ha maturato significative esperienze con bambini e persone disabili e/o neuro divergenti. 

 Alcuni dei nostri progetti con forte carattere innovativo:

  • Per Fondazione Pistoia Musei > Nel 2022 siamo risultati beneficiari di un finanziamento da parte della Fondazione CARIPT per un progetto di attività laboratoriale museale, Il museo raccontato da te, presso la Fondazione Pistoia Musei con utilizzo della Lingua dei segni italiana.

  • Per le Gallerie degli Uffizi di Firenze  > percorsi di accessibilità e inclusione rivolti a un ampio pubblico di persone in condizione di fragilità (disabili, neuro divergenti, salute mentale, immigrati ecc.).

  • Per il Centro Pecci di Prato
    – laboratorio attività espressive di arte terapia in collaborazione con ASL PRATO e rivolto ad adulti  seguiti dal Servizio Salute Mentale della ASL-Toscana Centro
    – laboratorio attività espressive di arte terapia e Dance Well in collaborazione con Fondazione Fresco e rivolto ad adulti con Parkinson. 
    Primi mille giorni d’arte, percorso di inclusione rivolto a future mamme, neo famiglie con bambini appena nati (0-18 mesi e 18-36 mesi). 

  • Per il Museo del Tessuto di Prato > percorsi di inclusione Arte tra le Mani, finanziato da Banco BPM, in collaborazione con ENS (Ente Nazionale Sordi) – Sezione di Prato e Fondazione Opera Santa Rita – Centro Silvio Politano e il loro servizio ambulatoriale per bambini con autismo.